>>>  Quadri Iscritti  >>> 

Faq

Dove devono essere inviate le richieste di rimborso?
Le richieste di rimborso sanitarie devono essere inviate con corriere o posta ordinaria   al seguente indirizzo Lungotevere Raffello Sanzio, 15  00153 Roma con/senza indicazione sulla busta “Pratica Quas”.
Quali sono i documenti da presentare per una richiesta di rimborso?
Tutte le prestazioni mediche devono essere corredate di prescrizione (anche in fotocopia) da parte di un medico (anche generico) e tali prescrizioni devono contenere la diagnosi o il sospetto diagnostico (non vengono accettate diciture tipo accertamento, controllo, prima visita, screening etc.).
Devo sottopormi ad un intervento chirurgico. Quali documenti da presentare?
Nel caso di intervento chirurgico non è necessaria la prescrizione medica ma è indispensabile la copia della cartella clinica con tutti i giustificativi di spesa dettagliati.
Posso chiedere una valutazione preventiva sulle prestazioni mediche (interventi chirurgici etc.)?
Non possono essere fornite indicazioni sugli importi di rimborso per qualunque prestazione medica e, tantomeno, si effettuano valutazioni preventive sugli interventi chirurgici e piani di cura odontoiatrici.
Quanto tempo ho per inviare le fatture/ricevute fiscali/ticket?
Tutte le fatture/ricevute/ticket devono essere inoltrate entro e non oltre i 365 giorni dalla data di emissione delle stesse.
Posso chiedere il rimborso per familiari?
Non sono consentiti rimborsi per familiari a carico o non, escluso il figlio/a entro il primo anno di vita (occorre inviare la copia del certificato dello stato di famiglia).
Posso chiedere il rimborso per farmaci?
Gli unici farmaci rimborsabili sono quelli chemioterapici. Non sono consentiti rimborsi per carrozzine, stampelle, calzature ortopediche, plantari.
Come faccio ad andare in un centro con voi convenzionato ?
Per scoprire quali sono consultare il link STRUTTURE SANITARIE CONVENZIONATE.
La Quas ha predisposto una procedura informatizzata a disposizione dei Centri convenzionati per il rilascio delle autorizzazioni preventive.
Le autorizzazioni ai centri convenzionati vengono rilasciate dalla Qu.A.S. tutti i giorni lavorativi (dal lunedì al venerdì) nelle prime ore del mattino. Pertanto si richiede al quadro di prenotare sempre l’appuntamento, presso un qualunque Centro con noi convenzionato, per tutte le prestazioni sanitarie incluse le analisi diagnostiche, con almeno 24/48 ore lavorative prima dell’effettuazione della prestazione, raccomandandosi con il Centro, di inoltrare già all’atto della prenotazione, la richiesta di autorizzazione ai nostri uffici, ciò consentirà al personale Quas di espletare i controlli amministrativi del caso nei tempi sopra menzionati.
Si rammenta che spetta al Centro convenzionato e non all’iscritto l’onere di contattare la Quas (attraverso l’apposita procedura online) per ricevere il nulla osta alla prestazione, pertanto la dicitura che il centro comunica erroneamente al quadro “contattare quas” è riferita all’obbligo che il centro ha ad inoltrarci la richiesta di autorizzazione.
Come è possibile richiedere un duplicato della tessera Qu.A.S.?
Per richiedere la tessera quas è possibile inviare una mail con i propri dati al seguente indirizzo chiara.passi@quas.it
Non trovo corrispondenza tra spese sanitarie e relativi rimborsi erogati da Enti o Casse con finalità assistenziali. Come mai?
Quest'anno si può verificare un disallineamento tra i dati relativi alle spese sanitarie e i dati relativi ai rimborsi. Infatti, mentre le spese sanitarie indicate nella dichiarazione precompilata potrebbero non essere esaustive, 
i rimborsi comunicati dagli Enti o Casse con finalità assistenziali e riportati nella dichiarazione sono riferiti a tutte le spese sanitarie rimborsate (a prescindere dalla tipologia di spesa o dal soggetto che ha erogato la prestazione)...
vedi domande frequenti categoria: ONERI E SPESE (sito dell’Agenzia delle Entrate al seguente link https://infoprecompilata.agenziaentrate.gov.it/portale/)
 
 
Per qualsiasi altro quesito, dubbio o approfondimento in merito La invitiamo eventualmente a rivolgersi al suo consulente fiscale o al suo Caaf di riferimento.
Nella dichiarazione precompilata trovo i rimborsi delle spese sanitarie degli anni d'imposta precedenti?
Dal momento che l'Agenzia non conosce se le spese siano state effettivamente detratte dal contribuente nelle precedenti dichiarazioni dei redditi, i rimborsi sono esposti nella dichiarazione della precompilata tra i redditi da assoggettare a tassazione separata, secondo le regole previste dalla normativa fiscale. Se il contribuente, nelle precedenti dichiarazioni dei redditi, non ha portato in detrazione le spese rimborsate (tutte o in parte) oppure ha detratto le spese sostenute già al netto dei relativi rimborsi, modifica la dichiarazione precompilata riducendo o eliminando i rimborsi indicati tra i redditi da assoggettare a tassazione separata.
I rimborsi riferiti a spese sostenute in anni di imposta precedenti sono riportati nel rigo D7 del modello 730 o nel rigo RM8 del modello Unico, tra i redditi da assoggettare a tassazione separata… )...vedi domande frequenti categoria: ONERI E SPESE (sito dell’Agenzia delle Entrate al seguente link https://infoprecompilata.agenziaentrate.gov.it/portale/)
 
Per qualsiasi altro quesito, dubbio o approfondimento in merito La invitiamo eventualmente a rivolgersi al suo consulente fiscale o al suo Caaf di riferimento.