>>>  Quadri Iscritti  >>> 

Rimborsi

Ai fini del rimborso delle spese sanitarie sostenute  le domande possono essere trasmesse tramite l’apposita procedura on line che prevede la scansione di tutta la documentazione inerente la richiesta di rimborso. ( utilizzando tale procedura non devono più essere trasmessi i documenti per via cartacea).

Rimane la possibilità alternativa di trasmettere le domande di rimborso con posta ordinaria al seguente indirizzo: QUAS Lungotevere Raffaello Sanzio 15 00153 Roma, evitando la consegna diretta presso gli uffici ed indicando sulla busta “richiesta di rimborso sanitario”.

 

I documenti necessari ai fini del rimborso:

  1. La domanda sui moduli predisposti dalla Cassa per la pratica cartacea (per la pratica on line solo per le prestazioni odontoiatriche è indispensabile scansionare, insieme alla fattura/fatture, anche il modulo odontoiatrico, scaricabile dal sito, compilato, timbrato e firmato dal dentista);
  2. La prescrizione del medico con diagnosi o sospetto diagnostico;
  3. In copia le ricevute di pagamento fiscalmente valide
  4. La dichiarazione di assunzione di responsabilità ( da inviare per ogni richiesta di rimborso cartacea)

Le richieste di rimborso di prestazioni odontoiatriche, trasmesse per via cartacea, devono anch’esse contenere il modulo odontoiatrico, predisposto dalla Cassa, compilato, timbrato e sottoscritto dal medico dentista. ( per queste prestazioni non è necessario allegare la prescrizione medica)

* Per scaricare i moduli necessari accedere dalla home page alla sezione Tariffario \ Prestazioni.

 

SI RICORDA CHE:

  • A norma del vigente Regolamento della Cassa il tempo utile per presentare la richiesta di rimborso delle spese sanitarie sostenute è fissato in 365 giorni dalla data di fatturazione delle medesime.
  • Non possono essere trattate telefonicamente pratiche liquidate, liquidate parzialmente o respinte; è possibile avere chiarimenti inviando una mail ad info@quas.it indicando il numero di protocollo nell’oggetto.
  • Ove possibile è previsto il riesame, entro 90 gg. dall’avvenuta definizione della richiesta di rimborso, utilizzando l’apposita procedura on line di riesame ( è un’opzione presente accanto al protocollo respinto o parzialmente liquidato).
  • Si conferma che nel caso di rigetto definitivo da parte degli uffici, l’iscritto può presentare istanza alla Commissione Ricorsi, entro 90 giorni a mezzo raccomandata a.r., allegando adeguata documentazione. Tale Commissione, organismo di gestione della Cassa, dopo aver esaminato il caso/casi esprimerà un giudizio che sarà inappellabile.

Per verificare lo stato di avanzamento delle pratiche è presente , in apertura del sito web, l’informazione del periodo che la Cassa sta esaminando. Informazioni specifiche ( compresa l’avvenuta ricezione della documentazione cartacea) si ricevono nell” AREA RISERVATA QUADRI”  nella sezione STATO RICHIESTE E DETTAGLIO LIQUIDAZIONI.